Agenzia delle Entrate, c’è l’avviso della Polizia: fate attenzione a questa truffa

Negli ultimi giorni sta girando una nuova truffa a nome delle Agenzie delle Entrate. Scopriamo insieme i dettagli.

La nuova truffa purtroppo sta mietendo moltissime vittime e proprio per questa ragione la Polizia Postale ha pensato bene di avvisare gli utenti su questo possibile pericolo, invitandoli a prestare la massima attenzione. Quest’utlima infatti ha deciso di pubblicare alcune linee guida su come non abboccare alla truffa.

truffa informatica Agenzia delle Entrate
truffa informatica Agenzia delle Entrate – Androidking.it

Ovviamente non si tratta della prima truffa in grado di abbindolare numerosi clienti e la Polizia sta facendo di tutto per evitare che altri caschino nel medesimo tranello. Al contrario di quello che potete immaginare, non è così semplice avvistare una truffa, soprattutto se nuova. Ormai quelle digitali sono sempre più intricate e particolari, a tal punto che moltissimi italiani ci cascano in pieno. Ma in cosa consiste l’ultima truffa che ingannano moltissimi utenti? Continuate a leggere per scoprirlo.

La truffa che si spaccia per l’Agenzie delle Entrate

truffa mail
truffa mail – Androidking.it

Come accennato poco fa, un numero impressionante di persone è caduto nell’utlima truffa che sta circolando. Questo è un segnale di come le truffe digitali si stiano evolvendo riuscendo a far abboccare moltissimi utenti.

L’ultima truffa scovata dalla Polizia Postale coinvolge una delle più importanti agenzie governative d’Italia, l’Agenzia delle Entrate. Infatti i truffatori utilizzerebbero proprio il nome di quest’ultima per portare a termine i loro piani di hackeraggio. Ma come avviene esattamente la truffa? A quanto pare i criminali informatici inviano una mail, ovviamente falsa, a nome dell’Agenzia delle Entrate. La mail avvisa l’utente della presenza di un rimborso da parte dell’Agenzia, ovviamente fasullo.

LEGGI ANCHE => Poste Italiane, avviso per i clienti: “Gentile cliente…”

L’obiettivo degli hacker è quello di ottenere più informazioni possibile dell’utente in modo da rubare i dati inviati da quest’utlimo. Perciò la Polizia Postale ha inviato le persone a prestare la massima attenzione qualora ricevessimo una mail di questo genere. Inoltre è necessario sottolineare che l’Agenzia delle Entrate non invia mai questo tipo di mail.

Come facciamo quindi a difenderci da questi attacchi? Prima di tutto non inviate mai e poi mai i vostri dati personali.  Non solo, evitate assolutamente di aprire file che vengono allegati alla mail e non cliccate nemmeno su link inclusi in essa. Appena vi rendete conto che si tratta di una mail truffa, procedete subito alla sua eliminazione.

Impostazioni privacy